GUIDA PALE DA VALANGA

Impara ciò a cui devi fare attenzione all’acquisto di una pala da valanga di qualità.

Con la pala da valanga giusta e con una strategia di spalatura ottimale si può risparmiare tempo prezioso e salvare la vita delle persone travolte da una valanga. Cosa caratterizza una buona pala da valanga? Come deve essere la sua forma e che funzionalità deve possedere? Informati ora su ciò che è importante!

Per chi ama andare fuori pista e avventurarsi su terreni non assicurati come freerider o scialpinisti è essenziale possedere l’equipaggiamento di sicurezza da valanga. Il ruolo di una pala da valanga è altrettanto importante di quello di un dispositivo A.R.T.VA o di una sonda da valanga. Struttura, funzionalità e standard di sicurezza sono decisivi per l’acquisto. Nella GUIDA PALE DA VALANGA ORTOVOX Chris Semmel, guida alpina e formatore presso l’Associazione delle guide alpine e degli istruttori di sci tedeschi (VDBS), spiega quali sono le caratteristiche di una pala da valanga di qualità e a cosa si dovrebbe fare attenzione. 


MANICO E IMPUGNATURA DELLA PALA DA VALANGA

  • IMPUGNATURA ERGONOMICA

    L’impugnatura giusta per tutti: l’impugnatura a D è la “regina delle impugnature” per quanto riguarda l’efficienza. È considerata l’impugnatura più ergonomica sul mercato! In confronto l’impugnatura a T Pro è più compatta e più leggera. Inoltre è adattabile sia per mancini che per destrosi e costituisce la base per l’economica posizione "a zappa”. L’impugnatura ibrida garantisce un volume d’asporto ottimale e può essere fissata nelle posizioni più diverse, sia nella modalità per mancini che per destrosi.  

  • MANICO TELESCOPICO

    Con un manico della pala telescopico è possibile spalare in modo più veloce ed efficiente.  Inoltre le pale con il manico telescopico hanno dimensioni più compatte e possono essere comodamente stivate nello zaino.  

  • SEZIONE OVALE DEL MANICO

    Un manico della pala di taglio ovale aumenta la stabilità rispetto a un manico di pala di taglio rotondo. Inoltre il pulsante per allungare o accorciare il manico telescopico della pala è più facile e intuitivo da usare con una sezione ovale del manico.

  • SLITTA/BARELLA D'EMERGENZA

    I quattro fori possono essere utilizzati per il montaggio di una slitta d’emergenza con la quale, in caso di necessità, è possibile trasportare la persona infortunata. 


BENNA DELLA PALA DA VALANGA

  • GRANDE VOLUME DI BENNA

    La benna della pala deve essere sufficientemente grande per poter trasportare molta neve in un breve periodo di tempo, contemporaneamente però il volume di benna non deve essere troppo grosso perché altrimenti diventerebbe troppo pesante. 

  • BORDI LATERALI ALTI

    Grazie ai bordi laterali alti della pala la neve rimane sulla benna mentre si spala e non scivola lateralmente. Per questo i bordi laterali alti garantiscono una spalata efficace. 

  • CONVERSIONE NELLA POSIZIONE A “ZAPPA”

    Una pala da valanga dovrebbe potersi convertire con un semplice gesto nella posizione "a zappa”. Con la strategia di spalatura corretta in seconda fila è possibile così spalare la neve in modo decisamente più efficiente e anche risparmiare del tempo prezioso. 

  • LAMA DELLA PALA TAGLIENTE

    La neve di una valanga non è una neve polverosa. Una lama tagliente a profilo incidente penetra più facilmente nel manto nevoso duro e ghiacciato del deposito della valanga. Così si può spalare più velocemente e con maggior efficacia. 

  • MATERIALI ROBUSTI

    Una pala da valanga di qualità è realizzata in un materiale robusto e senza fenditure. Per le nostre pale utilizziamo diversi materiali: l’ALLUMINIO 5052, estremamente stabile, è la prima scelta per le benne delle nostre pale. Per i nostri prodotti di gamma alta e anche per la maggior parte dei manici delle nostre pale utilizziamo l’ALLUMINIO 6061 T6 per il suo rapporto ottimale tra peso e rigidità torsionale. L’ALLUMINIO 7075 T6 pregiato ed estremamente stabile viene utilizzato per la lavorazione sia nelle sonde che della PRO LIGHT. 


VOLUME DI BENNA

RISPARMIARE TEMPO

CON GRANDE VOLUME DELLA BENNA E FUNZIONE DI SGOMBERO

Le statistiche riportano che la possibilità di sopravvivenza alla caduta di una valanga diminuisce drasticamente dopo i primi 15 minuti. In caso di emergenza è dunque importante la velocità (vedi immagine a destra). L’impiego di una pala efficiente e ben strutturata e della corretta strategia di spalatura permette di risparmiare del tempo prezioso in una situazione d’emergenza.   
La profondità media di un sepolto vivo è di 50 cm (statistica: Tschirky 2000). Questo significa che è necessario spalare 1500 litri di materiale! Il tempo che si risparmia scavando aumenta quindi le possibilità di sopravvivenza dei sepolti.

PALA MEDIA 2.1 l **

KODIAK: MODALITÀ NORMALE 3.1 l **

MODALITÀ DI SGOMBERO 3.1 l **

Il grafico mostra la durata della spalatura con diversi tipi di pala. Mentre con una pala media con un volume di benna piccolo sono necessari ancora 11 minuti e 20 secondi, il tempo di spalatura diminuisce a una media di 9 minuti e 56 secondi con una pala dotata di un volume di benna ottimale. Passando alla modalità “a zappa” può essere risparmiato ulteriore tempo prezioso.
Il volume di benna e la modalità "a zappa” sono importantissimi in caso di seppellimento dovuto a valanga. Se il volume di benna è troppo piccolo non può essere trasportata abbastanza neve in un breve periodo di tempo. Se è troppo grande non si può più scavare in modo efficace. Per poter spalare in modo ottimale il volume di benna deve essere anche ben strutturato e sfruttabile al meglio. La modalità “a zappa” utilizzabile in seconda fila rende le operazioni di scavo ancora più efficaci.

* Basato sulla tesi di un master dell’Università di Innsbruck (i tempi del test sono stati calcolati con 0,6 m³ su 1,5 m³ di materiale scavato).
** Calcoliamo il volume DELLA benna nel seguente modo: Volume netto della benna +2 cm


STRATEGIA DI SPALATURA

In questo modo puoi spalare velocemente ed efficacemente per risparmiare tempo e forza e avere maggiori probabilità di salvare una vita.

Per estrarre dalla neve la vittima di una valanga si dovrebbe procedere nel seguente modo:   

  1. La sonda indica la profondità del travolto. Spostarsi a vallecon distanza pari alla profondità. Iniziare lo scavo disponendo i soccorritori a V (a ventaglio).
  2. In caso di più soccorritori le due persone al vertice spostano la massa nevosa verso valle. La terza persona posizionata dietro sgombra la neve. Dopo un minuto alternare le posizioni.
  3. L‘organizzazione dello scavo prevede: taglio del blocco di neve, spostamento dello stesso, allontanamento del blocco dall‘area di scavo.
  4. Avvertenze: Le pale utilizzabili con funzione di sgombero permettono un notevole risparmio di tempo.

saperne di più ora

online o in un corso di valanga

La formazione sulle valanghe interattiva da casa tua: l’ORTOVOX SAFETY ACADEMY LAB online.

Preparati per la stagione della powder!

INIZIA ORA IL TUO TUTORIAL ONLINE!

Solo con la conoscenza puoi ridurre il rischio di una valanga: nei CORSI VALANGHE SAFETY ACADEMY, in collaborazione con scuole alpine internazionali, ti forniremo dettagliate informazioni sui rischi del fuoripista. Assolvi la formazione tra le montagne coperte di neve e riduci al minimo i rischi!

ISCRIVITI ORA!

PALE DA VALANGA A CONFRONTO

PALA DA VALANGA PRO

70 € *
80 € *
125 € *

PALA DA VALANGA STARTER

60 € *
45 € *

Scopri la GUIDA SONDE DA VALANGA ORTOVOX e impara tutto sul tema sondare!