PRODOTTO DALLA NATURA

  • LA TRADIZIONE DELLA LANA

LA TRADIZIONE DELLA LANA

Dal 1988 noi di ORTOVOX facciamo affidamento sulla lana! Più di un quarto di secolo d’esperienza nella lavorazione delle fibre più funzionali in natura. Cominciando dal primo fino al terzo strato pensiamo in modo olistico e non c’è capo d’abbigliamento che realizziamo senza fibra di lana di pecora. La nostra competenza consiste nel combinare intelligentemente il materiale naturale con altri materiali innovativi. Grazie ai capi d’abbigliamento da noi creati puoi avere incredibile funzionalità e comfort per le tue avventure in montagna. Utilizziamo Swisswool dal 2011 nei nostri prodotti d’isolamento. La fibra in lana dalla Svizzera si distingue per le eccezionali proprietà termiche e per uno straordinario comfort nella gestione del calore e per la sua origine regionale.

DALLE ALPI SVIZZERE

Swisswool proviene dagli aspri paesaggi montani delle alpi svizzere. Qui piú di 400.000 pecore hanno a loro disposizione uno spazio vitale infinito e una fonte di foraggio immensa. Dal Cantone dei Grigioni fino al Canton Vallese gli animali trascorrono i mesi estivi nei pascoli montani e vengono tosati soltanto in primavera e autunno in modo tradizionale, a mano, mentre i freddi mesi invernali li passano protetti in ampie stalle, alimentati con nutriente erba secca. 


Pecore persone

  • VICINANZA

    VICINANZA

    L'allevatrice di pecore Ruth ama la natura selvaggia al di sotto del ghiacciao del Rosenlaui e la vicinanza alle sue pecore dal naso nero.

  • PASSIONE PER L ’ARIA APERTA

    Il pastore Stefan Platzer si occupa, assieme al suo cane, di 490 pecore sull'alpe Platzér nei pressi di S-Charl.

    PASSIONE PER L ’ARIA APERTA
  • NON UN PRODOTTO D I MASSA

    NON UN PRODOTTO D I MASSA

    L'allevatore di pecore Jon Roner di Scuol alleva dal 1987 le proprie pecore e conosce il grande valore che ha la lana. Conosci Jon Roner attraverso l'intervista.

    Interview
  • CONSERVARE LE TRADIZIONI

    Martin Keller di Buchs é il fondatore dell'iniziativa Swisswool. Le sue Idee e il suo impegno garantiscono l'esistenza a numerosi allevatori.

    CONSERVARE LE TRADIZIONI
  • FUNZIONALITÀ E DESIGN

    FUNZIONALITÀ E DESIGN

    Thomas Moe, head of mountainwear alla ORTOVOX di Taufkirchen é un vero amante della lana e un appassionato creatore di prodottio ORTOVOX.


Centri di Raccolta della Lana

Swisswool è più che un semplice fornitore per noi: è piuttosto un’iniziativa che si è posta il compito di sostenere i contadini di montagna della regione e di assicurarne la sopravvivenza. In numerose vallate Svizzere sono stati creati nel frattempo più di 26 punti di raccolta nei quali gli allevatori possono consegnare la lana delle proprie pecore due volte l’anno. In questo modo vengono raccolte ca. 1000 tonnellate di lana fair trade direttamente dai produttori. 

  • Responsabilitá Sociale

Responsabilitá Sociale

Solo pochi anni fa gli introiti delle piccole aziende svizzere provenienti dalla vendita della lana di pecora erano scarsi o addirittura nulli. Per le sue caratteristiche la lana svizzera di seconda tosatura non raggiunge prezzi concorrenziali sul mercato mondiale perché non adatta alla filatura. Con la riduzione delle sovvenzioni statali il settore ha rischiato una profonda crisi. La lana svizzera si adatta però alla perfezione come materiale isolante naturale e di gran qualità. L’idea innovativa di swisswool è nata dall’intento di sfruttare questo nuovo uso della lana: prodotti regionali ottenuti sostenendo l´economia regionale tramite la raccolta della lana sul posto garantendo una giusta retribuzione agli allevatori e alle successive fasi di lavorazione. 


LANA – LA PIUMA MIGLIORE

  • EUTRA AGLI ODORI

    EUTRA AGLI ODORI

    A chi non piace essere sempre freschi? La lana ti permette di affrontare anche le traversate di più giorni di montagna con pochi capi d’abbigliamento. Ciò è possibile grazie alle molecole delle proteine delle fibre di lana che annientano i batteri che causano i cattivi odori. Dopo la traversata basta semplicemente far prendere aria al capo per poterlo indossare di nuovo il giorno successivo. I tuoi compagni e l’ambiente ne saranno felici! 

  • TERMOREGOLANTE

    Che la lana in inverno scaldi lo sapevano anche le nostre nonne, per questo già allora c’erano quei fantastici maglioni in lana che prudevano a contatto con la pelle. Ma refrigerio in estate? Nemmeno le nostre nonne ci avrebbero pensato. La caratteristica termoregolante si basa su due principi: da una lato le fibre in lana sono increspate e offrono molto posto per l’aria negli spazi intermedi. Quest’aria funge da strato isolante, sia in estate che in inverno, contro il caldo e il freddo. Tra l’altro è proprio questo strato isolante che permette alle pecore Merino di sopravvivere durante le estati tasmaniane che possono essere in parte caldissime. Il secondo principio si basa sull’energia refrigerante della dispersione di calore per evaporazione. La lana può immagazzinare fino al 35% del suo peso specifico in umidità (senza che si abbia la sensazione di bagnato). Se l’aria nell’ambiente è calda l’umidità si asciuga più velocemente sviluppando così l’energia rinfrescante della dispersione di calore per evaporazione. Se le nostre nonne l’avessero saputo ci sarebbero state già da allora t-shirt in lana. 

    TERMOREGOLANTE
  • PRATICITÀ

    PRATICITÀ

    Anche se la lana, in linea di principio, ha capacità di neutralizzare gli odori, può succedere di sporcarsi e di doverla lavare. Ciò è più facile di quanto non si creda: grazie all’aggiunta della fibra Ingeo a base di mais, il materiale è molto stabile e pratico. È sufficiente lavarla in lavatrice con i capi colorati a 30° e farla asciugare sullo stendibiancheria. Come per la maggior parte dei capi d’abbigliamento funzionali dovresti però evitare il lavaggio chimico o l’impiego dell’asciugatrice.

     

    Qui trovi le istruzioni di lavaggio. 

  • CALORE DI CONDENSAZIONE

    Fibre in lana sono fibre idrofile e proprio questo le rende così estremamente funzionali! Possono immagazzinare fino al 35% del loro peso specifico in umidità senza che si abbia la sensazione di bagnato. Così la superficie della fibra rimane asciutta mentre l’umidità viene trasportata nel nucleo. In questo modo la lana, contrariamente alla piuma o al poliestere, rimane calda e comoda anche bagnata. Naturalmente la lana si asciuga anche velocemente e per questo mantiene al fresco anche nelle calde giornate d’estate. Chiaramente la lana rilascia anche l’umidità e ciò garantisce refrigerio anche con alte temperature: l’aria calda dell’ambiente contribuisce ad accelerare il processo d’asciugatura nel corso del quale si sviluppa l’energia rinfrescante della dispersione di calore per evaporazione. Le fibre di lana sono dei multi talento e fanno proprio ciò che ti aspetteresti in ogni stagione, rinfrescano in estate e riscaldano in inverno. 

    CALORE DI CONDENSAZIONE

Made in EUROPE

Dato che i percorsi verso i punti di raccolta swisswool sono molto brevi deve essere altrettanto breve anche il cammino fino al prodotto finale. Per questo il nostro concetto prevede che tutti i processi di lavorazione avvengano interamente in Europa facendo attenzione a mantenere i percorsi di trasporto più brevi possibili. Le balle di lana, dopo la raccolta, partono per il Belgio. Solo qui infatti ci sono gli straordinari macchinari in grado di eliminare le impurità della lana in modo naturale, esclusivamente con sapone e soda. Infine la lana viene sottoposta a finissaggio antinfeltrente. Nella città tedesca di Dinkelsbühel alla lana viene poi frammischiato 12% di Ingeo, una fibra a due componenti a base di mais. Quindi la lana viene distesa, cardata, filata e fissata termicamente. Le bande pronte in tessuto non tessuto che vengono prodotte in diversi spessori per i vari campi d’impiego sono quindi ulteriormente elaborate nelle diverse sedi in Europa e destinate a diventare prodotti d’isolamento ORTOVOX altamente funzionali.


Swisswool Products

500 € *
200 € *
600 € *
150 € *