Lavaggio e cardatura

Lavaggio e cardatura

Lavaggio e cardatura

La lana tosata e pressata in balle parte ora dalla Tasmania verso l’Asia o verso l’Europa: ORTOVOX offre infatti due catene d’approvvigionamento a seconda del gruppo dei prodotti.

Il processo di lavaggio è sempre lo stesso e consiste in quattro tappe:

  1. Le balle vengono aperte e la lana viene distribuita in “lavatrici” di dimensioni gigantesche per l’ulteriore lavorazione.
  2. Il lavaggio vero e proprio avviene in numerose vasche di grandi dimensioni poste l’una vicino all’altra.
  3. La lana viene asciugata con aria calda.
  4. Tutto quello che l’acqua non è stata in grado di sciogliere viene qui eliminato meccanicamente. 

Quindi si procede finalmente con la cardatura. I tops risultanti sono molto importanti per la produzione successiva dei filati. Per prima cosa la lana viene cardata: le fibre di lana sono ancora un po’ arruffate dopo il lavaggio, la cardatura separa cautamente le fibre, le allinea ed elimina le ultime impurità rimaste.

Una volta terminato questo processo si prosegue con la pettinatura. Qui vengono eliminate le fibre di lana corte affinché rimangano soltanto quelle lunghe. Queste vengono distese ancora un po’ per ottenere un velo di fibre di lunghezza uniforme.

Le fibre così lavorate vengono raccolte in un nastro che viene a sua volta raccolto in grandi recipienti. Questi nastri rappresentano la materia prima per la filatura ed è importante avere un filato stabile, omogeneo e pulito.