Nessun segnalibro
Frattura al braccio
Frattura al braccio

Frattura al braccio

Le cadute involontarie provocate dell’elevato consumo di energia durante un’arrampicata o la caduta di pietre possono essere la causa delle fratture al braccio. Una frattura al non mette a repentaglio la vita del paziente, ma può essere molto dolorosa.

PASSO 1: ASSICURARE IL PARTNER DI CORDATA
La persona ferita è appesa alla corda e dovrebbe essere portata in un posto sicuro. Non è più possibile continuare l’arrampicata. Il punto della frattura può assumere lentamente un colore violetto bluastro, eventualmente sono visibili anche posture anomale.

PASSO 2: APPLICARE LA STECCA
Se si dovesse attendere un po’ per l’arrivo dei soccorsi o se fosse necessario calarsi ulteriormente con la corda può essere utile steccare ad esempio un polso fratturato. Se i soccorsi possono raggiungere in breve tempo il punto dell’incidente sarà sufficiente proteggere il braccio con una fascia a tracolla.
Steccare una frattura significa sempre dover muovere il braccio e questo causa dolore. Perciò bisognerebbe aver fatto pratica in precedenza per essere in grado di steccare una frattura nel modo migliore in una situazione di emergenza. La stecca va applicata doppia e quindi, con grande cautela, fatta passare dal basso intorno al braccio ferito. La stecca va poi fissata al braccio con una benda o con una benda elastica senza stringere troppo.

PASSO 3: STECCA D’EMERGENZA ALTERNATIVA
Chi non ha a portata di mano una stecca in alluminio può ricorrere alternativamente ad una cartina topografica. Questa dovrebbe essere molto stabile per offrire un sostegno adeguato.

PASSO 4: APPLICARE LA FASCIA A TRACOLLA
Per aiutare la persona infortunata a sostenere il braccio steccato viene realizzata una fascia tracolla in cui poterlo poggiare. A tal scopo fare un piccolo nodo nell’angolo a 90° di una fascia a triangolo. Questa estremità servirà come tasca per il gomito. Un’aletta viene fatta passare con cautela sotto il braccio infortunato mentre con la seconda aletta verrà fissata dietro alla nuca formando una fascia a tracolla. Anche le dita dovrebbero potersi poggiare nella fascia a tracolla.

PASSO 5: ALLARME SÌ O NO?
La gita è naturalmente finita. Ora bisogna soltanto decidere insieme se è sensato procedere alla discesa o se è meglio dare l’allarme.

VIDEO
Frattura al braccio

Ortovox fa uso di cookies per adattare nel miglior modo possibile il suo sito Internet alle esigenze dei visitatori. Se continui a navigare su questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Accetto