Nessun segnalibro
Sottocapitolo: Informazioni sui nodi

Informazioni sui nodi

A seconda della situazione e del campo d’impiego gli scalatori e gli arrampicatori utilizzano diversi tipi di nodi.  Gli arrampicatori sportivi utilizzano di solito meno nodi e nodi di tipo diverso rispetto a quelli usati nell’arrampicata alpina. Sulle pareti alpine è decisivo saper usare con sicurezza e velocità tutti i nodi per assicurare il funzionamento della cordata. I nodi devono essere padroneggiati alla perfezione: in caso d’emergenza, di oscurità, se si è stanchi o se il tempo stringe. Mancanza di conoscenze adeguate o negligenza possono causare errori fatali.

Distinguiamo tre diversi tipi di nodi: il nodo infilato, il nodo di connessione e il nodo di sicurezza o nodo bloccante. 

ATTENZIONE: ogni nodo rappresenta un indebolimento della corda o delle fasce di materiale. Per questo deve essere eseguito in modo preciso e in posizione corretta!  

Nodo mezzo barcaiolo Nodo barcaiolo Otto ripassato Nodo galleggiante Bocca di lupo Nodo prusik Nodo copiato Nodo a doppio bulino

NODO MEZZO BARCAIOLO

Il nodo mezzo barcaiolo appartiene alla categoria dei nodi di sicurezza, ma non è un nodo vero e proprio bensì un anello di frenatura. Serve per assicurare sia in salita che in discesa nonché per permettere la discesa con la corda del partner d’arrampicata e “scorre” al meglio in un moschettone HMS a pera.

NODO BARCAIOLO

Il nodo barcaiolo appartiene alla categoria dei nodi di sicurezza ed è il nodo ottimale per auto assicurarsi con la corda in sosta. Viene apportato con un moschettone nel punto centrale del punto di fissaggio. La lunghezza del nodo barcaiolo può essere velocemente regolata e adattata con precisione: per fare questo tendere la nervatura centrale del nodo e spostare la corda nella direzione desiderata. Non è quindi più necessario sciogliere i nodi o l’auto assicurazione.

OTTO RIPASSATO 

Per legarsi in cordata il nodo otto ripassato è diventato il nodo da corda standard. Viene utilizzato sia per l’arrampicata sportiva che alpina.

ATTENZIONE: Alla fine il nodo deve essere nuovamente stretto tirando da tutti i lati e controllato!

NODO GALLEGGIANTE

Il nodo galleggiante è un nodo di collegamento: unisce le due estremità della corda e viene raccomandato in caso di carico ridotto nell’ambito del peso del corpo (discesa, salita con corda fissata con nodi prusik) oppure con nodi che devono essere realizzati dalla posizione di arrampicata (clessidra, nodi per ancoraggi). Anche se il nodo presenta una resistenza complessiva ridotta è più che sufficiente con le due estremità lunghe per questi tipi di carico.

BOCCA DI LUPO 

Il nodo bocca di lupo è un nodo semplice e veloce e serve per collegare le fasce ad anello. Inoltre con il nodo bocca di lupo puoi fissare le asole agli alberi e anche fissare l’asola di auto assicurazione all’imbracatura e al moschettone.

Attenzione: I nodi di connessione come il nodo bocca di lupo sono sensibili quando sfregano sulla roccia sotto carico, ad es. quando si allunga una moulinette lungo le creste di roccia. Le fettucce possono essere danneggiate molto facilmente!

NODO PRUSIK

Il nodo prusik è un nodo bloccante che serve anche come aiuto per la salita con la corda: è possibile spostarlo in fase di alleggerimento, in caso di carico rimane bloccato alla corda. Sulle pareti alpine i nodi prusik sono quelli maggiormente usati per l’auto assicurazione nella discesa con la corda. A seconda dello spessore della corda un cordino viene avvolto per due o tre volte. Nella discesa con la corda l’arrampicatore spinge anche il nodo. Il prusik serve quindi come assicurazione per l’arrampicatore in discesa. Solitamente per un nodo prusik viene utilizzato un cordino di 5-6 mm, preferibilmente in Kevlar o Dyneema. 

NODO COPIATO 

Il nodo copiato è un’alternativa al nodo prusik che però tiene in modo ottimale soltanto in una direzione e viene spostato nell’altra. Questo nodo è particolarmente indicato con le fettucce perché è possibile fissarlo anche con cordini di diverso diametro.  

NODO A DOPPIO
BULINO

Nel punto di fissaggio l’arrampicatore ha bisogno di un punto centrale dove appendere il moschettone per assicurare se stesso e il partner. Come punto centrale può essere usata l’asola. Una “successione di asole” si stringe al meglio con un nodo a doppio bulino che carica meno la fettuccia. Contemporaneamente possiede una grande resistenza e non si ritira sotto carico. Di solito l’asola viene realizzata con una fascia ad anello di 120 cm da eseguire prima dell’escursione. Durante l’arrampicata la fascia ad anello con due moschettoni di serraggio deve essere sempre a portata di mano. 

Quiz: Informazioni sui nodi

Nell’arrampicata alpina vengono utilizzati diversi tipi di nodi. Un arrampicatore deve conoscere sia il campo d’impiego che l’uso dei nodi per affrontare con sicurezza le escursioni alpine. Adesso tocca a te: Scegli - a seconda della situazione - il nodo giusto!

Passo 1 Passo 2 Passo 3 Passo 4
Informazioni sui nodi

SCEGLI IL NODO GIUSTO

Siete riusciti a portare a termine la salita e siete entrati nel pieno della vostra escursione. Ti prepari per la salita in parete. Con quali nodi si deve legare ora ogni membro della cordata?

Purtroppo è la risposta sbagliata.

Informazioni sui nodi

SCEGLI IL NODO GIUSTO

Come primo arrampicatore della cordata sei arrivato al punto di fissaggio. Qui trovi due solidi punti di ancoraggio: nel punto di ancoraggio inferiore appendi l’asola per il collegamento in serie ed esegui l’auto assicurazione. Poi regoli l’assicurazione supplementare con un’asola nel punto di fissaggio. Con quale nodo ti auto assicuri?

Purtroppo è la risposta sbagliata.

Informazioni sui nodi

SCEGLI IL NODO GIUSTO

Corda dopo corda ti sei arrampicato con il tuo partner sulla parete e avete raggiunto la vetta. Alla pista di discesa avete infilato la mezza corda e l’avete collegata con un nodo galleggiante. Adesso vi preparate per la discesa con la corda. Che nodi utilizzate per l’auto assicurazione nella discesa con la corda?

Purtroppo è la risposta sbagliata.

Sottocapitolo: Informazioni sui nodi

Congratulazioni

Hai risposto correttamente a tutte le domande del quiz relativo ai nodi.

Ortovox fa uso di cookies per adattare nel miglior modo possibile il suo sito Internet alle esigenze dei visitatori. Se continui a navigare su questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Accetto