Nessun segnalibro
Video

Preparare correttamente lo zaino da arrampicata

Sottocapitolo: Preparare lo zaino

Preparare correttamentelo
zaino da arrampicata

Gli alpinisti viaggiano leggeri. Sia in salita che in parete: per la massima libertà di movimento si deve portar soltanto il materiale veramente necessario. Per questo bisogna stare attenti ad ogni grammo di peso preparando lo zaino. Lo zaino deve essere preparato con intelligenza e avere un’indossabilità ottimale. 

Grandi zaini invitano a usare tutto il loro volume. Per questo l’ideale sono gli zaini d’arrampicata con un volume di 25 litri. Qui c’è posto per tutto il materiale importante. Per le salite su roccia dovrebbe avere un taglio snello, aderire alla schiena ed essere leggero. Punti d’accesso intelligenti come una cerniera laterale sono un vantaggio perché permettono di raggiungere velocemente il materiale che si sta cercando. Il materiale viene stivato nello zaino in modo tale da avere un baricentro ottimale e da permettere di raggiungere facilmente l’attrezzatura importante.

Suddividiamo lo zaino d’arrampicata in quattro “comparti di stivaggio”:

1
2
3
4

1
Area coperchio
2
Area dorsale
3
Area frontale
4
Area fondo
COMPARTO SUPERIORE

COMPARTO COPERCHIO

 Piccoli oggetti come cellulare o guida per arrampicata si stivano perfettamente nel comparto superiore dove sono facilmente raggiungibili. 

AREA DORSALE

Materiale pesante come rinvii, friend o altro materiale d’arrampicata deve essere il più vicino possibile al corpo facendo però attenzione che queste parti in metallo non premano sulla schiena (stivarli in posizione trasversale). Così il carico viene distribuito in modo ottimale sui fianchi grazie alla cintura addominale. Contemporaneamente il materiale pesante non dovrebbe essere troppo in alto perché altrimenti potrebbe sbilanciare lo zaino. 

AREA FRONTALE

Materiale mediamente pesante come i capi d’abbigliamento possono essere posizionati in alto verso l’esterno. Imbragatura e fettucce vanno posizionati in basso all’esterno. 

AREA FONDO

Materiale leggero come il sacco da bivacco, il primo soccorso o lo hardshell si devono mettere in basso. Grazie a una cerniera perimetrale sono facili da raggiungere.  

Per finire possiamo stivare la corda nello zaino o fissarla con l’apposita fettuccia sotto alla patta (tra i campi 1 e 2/3). Il casco viene posto nello zaino sulla corda oppure viene messo per ultimo sotto la corda, con l’aiuto del blocca-corda. 
 

Controlla il materiale con la lista dell’equipaggiamento 

Il materiale da cordata necessario per la gita dovrebbe essere determinato in base alle varie guide e confrontato con la seguente lista.

Regolare lo zaino 

Se uno zaino riesce ad adattarsi all’arrampicatore, è molto più leggero da portare e può assicurare sufficiente libertà di movimento sulla roccia.
 
Nei cinque passi seguenti ti mostriamo come impostare il tuo zaino da arrampicata nel modo migliore:

Passo 1 Passo 2 Passo 3 Passo 4 Passo 5

APRI TUTTE LE FIBBIE E ALLENTA LE CINGHIE

Di queste fanno parte gli spallacci, le cinghie per il controllo del carico, la cintura addominale e pettorale. 

POSIZIONARE IL FASCIONE ADDOMINALE

sui fianchi poggiano i 2/3 del peso dello zaino. Per questo una posizione corretta della cintura addominale è decisiva: 

  1. Indossare lo zaino
  2. Posizionare entrambi i fascioni addominali sui fianchi
  3. Chiudere la fibbia e tirare bene la cintura

TIRARE GLI SPALLACCI

Gli spallacci dovrebbero trovarsi al centro tra le scapole. Non tirarli troppo quando li regoli perché il carico principale è poggiato sui fianchi. Le spalle dovrebbero portare il 20 o il 30 per cento del carico. 

TIRARE LE CINGHIE DI CONTROLLO DEL CARICO 

con le cinghie di controllo del carico si può modificare la posizione dello zaino. Sui terreni difficili le cinghie devono essere ben tirate. Così lo zaino aderisce al corpo e non si sposta.  

CHIUDERE E ADATTARE LA FIBBIA PETTORALE

Per evitare che scivolino gli spallacci si deve chiudere la cintura pettorale. Questa viene stretta leggermente e posizionata a un’altezza comoda. 

Consulente zaini

Consulente zaini

Non sei sicuro quale sia lo zaino adatto per la tua gita?
Il nuovo consulente zaini ORTOVOX ti aiuta a trovare lo zaino d’arrampicata giusto! 

Prossimo capitolo

IN PARETE

03 - In parete

Sempre sicuri, dalla salita alla vetta fino al ritorno a valle: impara nel prossimo capitolo le competenze alpinistiche essenziali di cui tu e il tuo partner di cordata avete bisogno in parete.

Vai al prossimo capitolo

Ortovox fa uso di cookies per adattare nel miglior modo possibile il suo sito Internet alle esigenze dei visitatori. Se continui a navigare su questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Accetto